Storia di un ballerino involontario

(foto: The Forsythe Company)

5392600Un giorno d’inverno ho scoperto che esiste anche una danza involontaria. Che i muscoli possono cominciare a muoversi senza che il cervello lo comandi. A volte fluidi, proprio come in una coreografia, come negli spettacoli di danza contemporanea che è bello vedere a teatro e ripensarci per giorni. Altre volte i movimenti sono scattosi, piccoli segmenti non intenzionali. La testa che fa tic, il collo che fa tac, e le braccia che paiono rami ma si muovono senza vento.

Continua a leggere “Storia di un ballerino involontario”

Annunci